Acqua pubblica addio, il PD ha deciso!

fondazione ireti alle spalle dei cittadini

Forse qualcuno si è dimenticato quando, nell’ormai lontano 2011, l’allora Sindaco Delrio invitava i suoi cittadini a votare per l’acqua pubblica, mentre le opposizioni del momento si schieravano chi per il NO chi per l’astensione.

Tornando alla realtà di oggi, lo scenario è cambiato.

Il PD dopo aver usato in campagna elettorale questo cavallo di battaglia “acqua pubblica”, ha deciso di non ascoltare i cittadini che si erano espressi a favore.

Ha deciso in sfregio alle 4000 firme presentate per la mozione popolare, portata in consiglio comunale a Reggio Emilia dal Comitato Acqua Bene Comune, e mentre il M5S ha continuato la sua battaglia con quei cittadini che hanno espresso il loro NO ad un processo di privatizzazione, il PD derideva la mozione popolare e si esprimeva a favore della società mista.

Ha deciso in sfregio alle numerose e partecipate manifestazioni organizzate dai Comitati Acqua Bene Comune.

Ha deciso violando un risultato che nel 2011 aveva portato il record dei SI proprio a Reggio Emilia , capitale italiana dove i cittadini si erano espressi in modo inequivocabile!

Ha deciso tradendo i propri elettori, ritenendo inapplicabile lo studio di fattibilità di Agenia che lo stesso PD aveva richiesto. Ha forse deciso di avvantaggiare una multi utility, secondo direttive di Renzi e Delrio?

Ebbene si, sembra proprio che dietro a questo dietrofront si celi proprio questa volontà, non potevano allora lasciarsi sfuggire gli utili che Iren ricava dal servizio idrico.

I Sindaci del PD hanno deciso di affidare il servizio idrico ad una società mista, azienda privata con capitale pubblico, questo è chiaro. Ma se chiediamo al PD cosa comporta questa società mista, statuto, regole, destinazione degli utili , durata e magari la situazione alla fine del percorso, nulla è chiaro.

Sarà Iren a gestire il servizio idrico? O forse la nuova società creata nel silenzio e durante le distrazioni delle feste natalizie?

Il PD in silenzio ha deciso contro il volere dei cittadini e in silenzio il 29 dicembre nasce IRETI che si occuperà anche del servizio idrico di Reggio Emilia.

Il PD ha compiuto un atto che va contro la democrazia, che va contro tutti quei cittadini che si sono battuti utilizzando tutti gli strumenti necessari previsti dalla stessa Costituzione in difesa bei beni comuni perennemente minacciati, in difesa della giustizia e in difesa della democrazia stessa.

Comments

comments

About Davide