Il referendum sull’uscita dall’euro è importante!

raccolta firme per in refendum

È iniziata a Dicembre, anche per il MoVimento 5 Stelle di Rubiera, la mobilitazione per la raccolta firme per richiedere di indire un referendum per uscire dall’euro, cioè dall’unione monetaria, non dall’unione Europea (come a volte giornali politicamente schierati cercano di far passare).

Oltre che ai banchetti, presenti nei fine settimana in centro a Rubiera, da inizio anno trovate i moduli da firmare anche presso l’ufficio relazioni con il pubblico (URP) del comune di Rubiera. A questo link trovate giorni ed orari d’apertura dell’ufficio.

Che cosa significa #Fuoridalleuro e come possiamo, attraverso la raccolta, firme richiedere un referendum popolare su questo tema?

Il referendum consultivo per uscire dall’euro si può fare. Per poterlo indire è necessario approvare una legge costituzionale “ad hoc” come già avvenuto nel 1989 quando si richiese agli italiani se volevano dare o meno facoltà costituente all’Unione Europea:

“Il referendum consultivo del 1989 in Italia si è tenuto il 18 giugno 1989, contestualmente alle elezioni europee del 1989, per sentire il parere popolare sul conferimento o meno di un mandato costituente al Parlamento europeo eletto nella stessa occasione. Poiché la Costituzione della Repubblica Italiana prevede solo due tipi di referendum, quello abrogativo e quello confermativo per quel che riguarda la procedura di revisione costituzionale, per poter indire un referendum consultivo si è dovuto procedere approvando ad hoc la legge costituzionale 3 aprile 1989.”
– Wikipedia

La legge costituzionale per indire il referendum sarà presentata agli italiani sotto forma di legge di iniziativa popolare. Per poterla depositare in Parlamento è necessario raccogliere almeno 50.000 firme in sei mesi.

Una volta depositata, presumibilmente a maggio 2015, i portavoce del M5S alla Camera e al Senato si faranno carico di presentarla in Parlamento per la discussione in Aula. Approvata la legge costituzionale ad hoc che indice il referendum, considerando i tempi di passaggio tra le due Camere, a dicembre 2015 gli italiani potranno andare alle urne ed esprimere la loro volontà sull’uscita dall’euro con il referendum consultivo.

 

Abbiamo bisogno del maggior numero di firme possibile per non lasciar alcun alibi a questi portaordini della Merkel e della BCE capeggiati da Renzie. Gli italiani devono poter decidere se vogliono morire con l’euro in mano oppure vivere e riprendersi la propria sovranità.

 

Potete avere più informazioni su sito fuoridalleuro, dove trovate anche le risposte alle domande che più comunemente ci si pone.

Nel 1989 ci hanno chiesto se volevamo entrare in europa. Per aderire all’unione monetaria hanno fatto tutto i nostri politici.

È l’occasione di poter decidere del nostro futuro. Firma anche tu!

Comments

comments

About Davide