Primo Consiglio Comunale dei neoletti

primo consiglio
Nella serata di Giovedì 12/06/2014 dalle ore 21:00 si è tenuto il primo consiglio comunale successivo alle elezioni nella cittadina di Rubiera nella quale vi è stata la presentazione ufficiale del nuovo sindaco Emanuele Cavallaro, del consiglio comunale e della giunta. Tanti volti nuovi, sia nella lista di maggioranza “Rubiera 2020″ composta da PD, SEL ed IDV, che nell’opposizione composta dalla lista civica di Andrea Bertarelli “PROGETTO RUBIERA”, dal MOVIMENTO 5 STELLE rappresentato da Ermes Fornaciari, Rossana Cepi, Stano Vito ed infine da FORZA ITALIA con Benati Marco.
L’ordine del giorno è stato caratterizzato da tutte quelle formalità che rendono la prima adunanza abbastanza “ordinaria” come la convalida del sindaco e dei consiglieri neo eletti, il giuramento del sindaco, la nomina dei capigruppo e di quei consiglieri che avranno incarichi speciali come la commissione urbanistica o nell’unione Tresinaro Secchia ed infine la nomina dei componenti della giunta. Come Movimento 5 Stelle abbiamo posto particolare attenzione su questo ultimo punto poiché riteniamo che l’assegnazione degli assessorati, in quanto elementi vitali nella vita e per la vita del comune, dovrebbe avvenire in modo oculato e selettivo previa consultazione di curricula vitae, iter che premierebbe quindi i nuovi assessori per meritocrazia, parola semisconosciuta in Italia e, come si è dimostrato, anche a Rubiera. Infatti come prevedibile, la nomina della giunta è stata effettuata secondo una precisa strategia politica e non secondo le regole del buon senso considerando che si è provveduto come da ordine del giorno, alla votazione delle dimissioni di alcuni consiglieri della maggioranza neo eletti alla quale è seguita la nomina degli stessi consiglieri ad assessori inibendo di fatto il voto di quei cittadini che avevano espresso la loro volontà attraverso la preferenza.
Altra riflessione andrebbe fatta sullo zelo con cui il sindaco ha giustificato la riduzione degli assessori al numero di 4 unità in nome di un risparmio annuo di 40.000 euro. Ovviamente siamo assolutamente a favore del taglio agli sprechi laddove siano però realmente presenti, infatti secondo il nostro parere questa riduzione di personale sensibile  indirizza agli assessori restanti un sovraccarico di competenze che potrebbe portare più danni che benefici, nonchè all’annullamento del presunto e tanto decantato risparmio in quanto si rischia di ricorrere a consulenze esterne o a deleghe ben più onerose per le casse comunali che non lo stipendio stesso di un assessore. Come Movimento 5 Stelle riteniamo che coerenza, trasparenza ed onestà debbano essere elementi cardine alla base di ogni amministrazione, elementi che in questo preciso contesto sono rimasti latenti a vantaggio dei soliti giochi di potere che si beffano dei cittadini ma contro la quale siamo determinati a combattere in nome di una politica pulita che sappia realmente prendersi cura dei cittadini e dei loro diritti.
Stano Vito
Capogruppo M5S
Consiglio comunale Rubiera

Comments

comments

About Rubiera 5 Stelle