Raccolta fondi… obiettivo raggiunto!

chiusura raccolta fondi PP corte nuova per ricorso al tar M5S Rubiera

Ecco la bella notizia che tutti noi stavamo aspettando!

Ci sono voluti mesi ma, alla fine, il traguardo di coprire le spese sostenute per  il Ricorso al TAR contro il progetto “Corte Nuova” è stato raggiunto. Come MoVimento 5 Stelle Rubiera  ringraziamo tutti i sostenitori e i cittadini che hanno contribuito, con piccole e grandi donazioni volontarie e di solidarietà,  alla raccolta di  3.980 euro per le  spese a noi addebitate.

I fondi sono arrivati nelle casse del MoVimento Rubierese:

– attraverso i banchetti  presenti in centro storico nei fine settimana;

– dai gruppi 5 Stelle di altri comuni che si sono “autotassati”;

– da consiglieri comunali che hanno devoluto un loro gettone di presenza;

– da Parlamentari e da Attivisti di tutta Italia durante la manifestazione #italia5stelle con piccole o consistenti donazioni.

Un ringraziamento particolare va all’ex consigliere regionale del Movimento 5 Stelle  Andrea De Franceschi,  che ha condiviso – nell’ottica del risparmio di territorio agricolo e del riconoscimento del Parco regionale del Secchia dove l’intervento sarà realizzato – l’iter di ricorso finanziando le spese di avvocatura per un totale di 7.000 euro provenienti dall’autoriduzione del proprio stipendio di consigliere.

Ricordiamo che si è arrivati al ricorso, nel 2013, per difendere una superficie di terreno agricolo di oltre 47.000 mq, a 225 mt dalla Corte Ospitale contro la realizzazione del “P.P. Corte Nuova” [vedi post sul nostro blog] che prevede un piano edilizio da 11.000 mq. ll MoVimento ha sempre manifestato  forte opposizione in Consiglio contro questo insediamento inserito nel PSC, ed allo scopo ha raccolto 440 firme di cittadini contrari  promuovendo una petizione, di cui il Consiglio non ha tenuto conto, procedendo  in tempi brevi  alla approvazione.

La somma raccolta è stata completamente destinata alle spese del ricorso. 

Il  ricorso al Tar, inoltrato in collaborazione con Legambiente, non è stato accolto, poiché il TAR ha ritenuto che i  richiedenti  sono fossero  parte lesa e non avessero il diritto di  ricorso.  Sono rimaste le spese, per noi una somma considerevole.

Ci piace  sottolineare – con il successo  della raccolta fondi –  che i cittadini, se  informati e chiamati alla partecipazione, aiutano e finanziano di tasca propria le scelte  politiche ritenute giuste!

Il MoVimento  ha rinunciato  al finanziamento pubblico dei partiti ed opera per i cittadini e con le persone, non trae vantaggio dalla politica e non favorisce l’interesse privato.

Rischiando in proprio,  ha tra i suoi obbiettivi la difesa del territorio e dell’ambiente umano.

Comments

comments

About Davide